venerdì 23 maggio 2014

Esdra 7:10: Un uomo di risveglio!

Esdra 7:10: Un uomo di risveglio!
“poiché Esdra si era dedicato con tutto il cuore allo studio e alla pratica della legge del SIGNORE, e a insegnare in Israele le leggi e le prescrizioni divine”.

Nel suo viaggio da Babilonia a Gerusalemme, il sacerdote e scriba Esdra è stato accompagnato e protetto dal Signore (Esdra 7:6-9), il motivo era perché si era dedicato con tutto il cuore allo studio, alla pratica e all’insegnamento della legge del Signore.
Esdra è un modello esemplare sul tipo di rapporto che un credente dovrebbe avere con la Bibbia.  È un modello di un uomo di risveglio per la chiesa oggi. Per Esdra, la legge del Signore, non era un passatempo, non era un hobby, non era un modo per accrescere la sua cultura, o soddisfare la sua curiosità, era la sua vita! Amava Dio, la Sua Parola, amava il Suo popolo.
 “Si era dedicato” (hekîn) indica stare fermo, essere fermamente deciso, determinato (1 Samuele 7:3; 1 Cronache 29:18). Può avere anche il senso di prestare attenzione, esaminare (1 Samuele 23:22; 2 Cronache 12:14;19:3; 30:19).
Esdra aveva dedicato tutto se stesso alla Parola di Dio, la parola "cuore" (lebab) indica tutto il proprio essere. 
Noi vediamo un ordine ben preciso. 
Studiare.
Ezra ha concentrato tutto se stesso e tutta la sua vita allo studio della Parola di Dio e questo non era un compito fastidioso, o noioso, era la sua gioia (Salmo 1:2). Quanto tempo dedichi alla lettura e allo studio della Parola di Dio? Dio (quindi la Sua Parola) è prezioso per te? Molti cristiani si accontentano semplicemente di leggere alcuni versetti della Bibbia qua e là, ma non hanno un vero desiderio di conoscere Dio e di crescere spiritualmente. Per conoscere e crescere è importante studiare!
Praticare.
Siamo chiamati non solo a studiare la Bibbia, ma anche a praticarla (cfr. Giacomo 1:22). Esdra praticava la Parola di Dio. La legge del Signore, non era per lui una lettera morta, ma una realtà vivente. 
Lo scopo dello studio della Bibbia è di praticarla, di renderci uomini e donne di Dio (2 Timoteo 3:16-17). La Bibbia è pensata per essere vissuta in tutte le circostanze della vita quotidiana (Salmo 119:105). Ci sono cristiani che amano trascorrere tutto il loro tempo a parlare della Bibbia, e discutere i punti più delicati della dottrina, ma non la mettono in pratica. 
Insegnare.
Esdra teneva egoisticamente per sé ciò che sapeva, ma la insegnava agli altri affinché gli altri potessero seguire Dio (cfr. Esdra 9; Neemia 8:4-6). La rivelazione di Dio ha per scopo l'ordinamento della vita del suo popolo e Dio chiama uomini e donne affinché dedichino la loro vita a questo ministero.
Se Esdra studiava, praticava, e insegnava la legge del Signore, questo perché ne riconosceva l’autorità! Era consapevole che dietro le Sacre Scritture ci fosse l'autorità del Dio vivente, la rivelazione della Sua volontà e lo scopo per il suo popolo. Credi che la Bibbia sia l'autorità di Dio? allora segui l'esempio di Esdra!