Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

La natura dell’inferno. L'inferno è la rovina per gli increduli (2)

 La natura dell’inferno. L'inferno è la rovina per gli increduli (2) La sera del 1808, un giovane di nome Adoniram Judson alloggiava in una locanda, mentre nella stanza accanto un uomo stava lottando contro la morte.  Judson era un brillante studente al Providence College, dove era rimasto affascinato dalle idee dell'illuminismo provenienti dall'Europa.  Su sollecitazione di un certo Jacob Eames, aveva adottato il deismo e la sua idea di un Dio assente.  Nel giorno del suo ventesimo compleanno, Judson disse ai suoi genitori sconvolti che aveva abbandonato la fede cristiana e si stava trasferendo a New York per perseguire uno stile di vita mondano. Poco dopo, Judson ascoltò la terribile angoscia nella stanza accanto e si chiese cosa stesse pensando l'uomo morente.  I gemiti passavano attraverso le pareti e poteva sentire l'irrequieta lotta straziante dell'uomo.  Cosa direbbe il suo amico libero pensatore Eames su come liberare l’uomo dall'ansia e dall’inquiet

Ultimi post

La natura dell’inferno. L’inferno è punizione di Dio (1)

Matteo 26:31: Il detto delle pecore disperse

Il detto delle pecore disperse (Matteo 26:31).

Osea 1:8-9: Lo-Ammi non siete il mio popolo

Matteo 14:31: La riprensione di Gesù

Osea 1:6-7: Lo-Ruama niente più compassione di Dio

Il dono della grazia di Dio (1 Corinzi 1:4)

1 Corinzi 15:57: La vittoria delle vittorie!

Osea 1:3-5: Izreel la punizione di Dio

Osea 1:2-3: La chiamata di Osea