domenica 24 marzo 2013

Dio comè? Terza parte.


Dio com’è? (Terza parte).
Dio si è rivelato in maniera tale da rendere possibile attribuirgli determinate qualità e caratteristiche, ma dobbiamo fare attenzione al fatto che non lo possiamo scatolare in concetti! Dio è Infinito!

Dio è amore (1 Giovanni 4;8,16).
Dio non è semplicemente amorevole, Egli è l'amore stesso, la personificazione dell'amore perfetto, il che implica una responsabile e fedele dedizione verso il benessere delle sue creature. Egli ama indipendentemente dalla reazione nel ricambiare da parte dell’uomo, oggetto del Suo amore. L’amore di Dio è incondizionato! (Romani 5:8). L’amore è l’espressione del sacrificio e della donazione di se stessi; ricerca il bene dell’altro. L’amore di Dio è concreto, la Sua massima espressione si trova con la croce di Cristo, nel perdonare i peccati degli uomini che credono in Cristo e si pentono dei loro peccati.  
L’amore di Dio non si può misurare! Ma come ha detto qualcuno: la vera misura dell'amore di Dio è che egli ama senza misura! (Efesini 3:18-19).


Dio è misericordioso. 
Il Dio misericordioso "non ci tratta secondo i nostri peccati, e non ci castiga in  proporzione alle nostre colpe" (Salmi 103:10).
Shenton: ” La misericordia è la bontà di Dio, unita ad un sentimento di pietà, la quale è estesa agli oppressi e ai sofferenti, senza tener conto dei loro meriti. Essa presuppone il peccato e si muove per alleviare la miseria che deriva dal peccato. In altre parole, la misericordia divina va incontro all'umanità sofferente e colpevole, e porta Dio ad aver compassione dei miserabili e a liberarli dalle tribolazioni”.
La misericordia di Dio è abbondante (Giacomo 5:11; Efesini 2:4) e eterna, si stende di generazione in generazione su quelli che lo temono" (Luca 1:50; cfr. Salmi 103:17).

Dio è paziente. (Romani 2:4).
O.J. Gibson: "La Sua autoimposta limitazione di atti, che altrimenti potrebbero ben essere effettuati, è una qualità che si addice a chi possiede un gran potere".

La pazienza di Dio ha due aspetti: 
1)La sopportazione di ciò che è spiacevole.
Quindi sopportare i malvagi e aspettare così a lungo prima di punirli. Dio ha il pieno controllo su se stesso: non è sottoposto alle passioni, come lo sono gli uomini, bensì egli può contenere la sua ira di fronte a delle provocazioni che prevedrebbero di esercitarla (Atti 13:18; Romani 9:22).

2) La perseveranza nel ricercare il bene per le sue creature (2 Pietro 3:9).
"Non vi è alcun attributo divino più bello che la pazienza di Dio". (John Benton)

Dio è generoso.
Dio è il più grande di tutti i donatori e lo ha dimostrato nel dono supremo di Suo Figlio Gesù Cristo (Giovanni 3:16).
Dio da generosamente e senza rinfacciare (Giacomo 1:5).
Malachia 3:10: "……… vedrete se io non vi aprirò le cateratte del cielo e non riverserò su di voi tanta benedizione che non vi sia più dove riporla".

Dio è grazia.
La grazia è un atteggiamento favorevole verso i peccatori, il favore concesso con generosità a chi non possiede alcun merito per ottenerlo. È l'esercizio dell'amore verso chi è in posizione inferiore e di dipendenza, che può essere chiamato "favore immeritato". Dio prende l'iniziativa e si adopera per comunicare i suoi favori e le sue benedizioni alle sue creature. Egli si abbassa per abbracciare i miseri e i meno amabili, e per concedere benefici agli ingiusti.
La grazia di Dio è gratuita. La grazia divina non può essere comprata, vinta o reclamata di diritto. Non può essere guadagnata attraverso opere religiose e spirituali, né può essere procurata da qualche eccellenza umana (Romani 11:6).
La grazia è l'amore divino gratuitamente mostrato ai peccatori colpevoli, che meritano solo la  dannazione eterna. "Tutti hanno peccato e sono privi della gloria di Dio, ma sono giustificati gratuitamente per la sua grazia, mediante la redenzione che è in Cristo Gesù" (Romani 3:23-24).

Dio è fedele (1 Corinzi 1:9).
La fedeltà è che in Dio che garantisce che egli non potrà mai essere o agire in contraddizione con se stesso (2 Timoteo 2:13).
Dio non cesserà mai di essere ciò che è e che Egli è. Tutto ciò che Dio dice o fa deve essere in accordo con la Sua fedeltà. Egli sarà sempre fedele a se stesso, alla sua opera e alla sua creazione. Questo significa anche che Dio mantiene le sue promesse. A causa del suo potere illimitato e capacità, non avrebbe mai potuto impegnarsi a fare qualcosa di cui si sarebbe poi rivelato incapace. 
(2 Corinzi 1:18-22). Dio mantiene la parola data e perciò possiamo fidarci di Lui (Numeri 23:19).

Sei sconfortato? Amareggiato? Ti mancano le forze? Guarda a Dio? Guarda alla croce! Guarda Gesù! Abbi fede!Dio ha accumulato tutto in Gesù, tutte le benedizioni di Dio sono solo in Gesù! (Efesini 1:3).

Domande.
1)Descrivi brevemente l’amore di Dio?
2)Che cosa significa che Dio è paziente?
3)Cosa significa che Dio è fedele?


Bibliografia.
Erickson, M. J. Christian theology (2nd ed.) Grand Rapids, Mich.: Baker Book House. 1998

John Blanchard, Complete Gathered Gold, Evangelical Press 2006, WORDsearch. 

O.J. Gibson, I principi della dottrina cristiana, Diffusione della letteratura Cristiana, 1989.

Shenton, T. Our Perfect God: A Summary of the Attributes of God, One Publications Day, Leominster, UK,2005.