domenica 24 marzo 2013

Dio com'è? Prima parte.


Dio com’è? (Prima parte).
S. Agostino disse: "Dio è più immaginato che espresso, e lui esiste veramente più di quello che è immaginato". Quando pensiamo a Dio il rischio è di immaginarcelo a modo nostro. Chissà quante volte ti sei chiesto come’è Dio e forse lo hai immaginato in molti modi, paragonandolo con cose o persone che conosci, ma Dio non assomiglia a nessuno che tu conosci! Per questo motivo non può essere rappresentato. Dio non assomiglia a qualcosa o a qualcuno che noi conosciamo (Isaia 40:18). 
La domanda allora è: ” Com’è Dio?” La Bibbia ci dice molto a riguardo, ovviamente c’è molto da dire, ma alcune caratteristiche molto brevemente ricordandoci come ha detto Tommaso D’Aquino: “Il massimo che sappiamo di Dio è nulla nel rispetto di ciò che egli è ”. 

Dio è un Dio personale (Geremia 10:10).
Noi vediamo nella Bibbia che Dio non è una cosa, o una potenza e nemmeno un’influenza. Dio non è un’idea, Egli è un essere vivente e personale che pensa, prova dei sentimenti, parla, ascolta.  

Dio è uno solo, ma esiste in tre persone. (Isaia 44:6).
L’unico Dio è un’unità plurale. Non è facile da capire, ma Dio si è rivelato come una Trinità, il Padre, il Figlio- Gesù Cristo e lo Spirito Santo (2 Corinzi 13:13).

Dio è Spirito (Giovanni 4:24).
Questo significa che Dio è un essere invisibile che non può essere vincolato dallo spazio, dal tempo e dalla materia, Dio non ha dimensioni fisiche, non ha un corpo, non ha carne, non ha ossa. Shenton, T. dice: ” Dio è essenza spirituale pura, incontaminata, mai creata e priva di sostanza materiale, quindi libera da ogni sua limitazione o imperfezione. Come Spirito, egli non può essere "diviso" in parti né esteso ed è per definizione intangibile. Essendo privo di composizione, nessuna caratteristica relativa alla materia o alla carne può essergli attribuita”.

Dio è auto-esistente.
Significa che Dio ha vita in se stesso, che non è stato causato o creato da nessuno (Giovanni 5:26). Dio non ha causa, non dipende da nessun altro e fin dall'eternità egli fu o era esattamente ciò che è al presente.

Dio è auto-sufficiente (Atti 17:24-25).
Dio non ha bisogno di niente, perché in Lui non c’è nessuna deficienza.
Ogni essere vivente dipende da cose o persone, ma Dio è totalmente indipendente dalla Sua creazione! Dio esiste in modo diverso dalle sue creature. Noi esistiamo in modo dipendente, derivato, finito, fragile, mentre il nostro Creatore esiste in modo eterno, autosufficiente. Dio non può venire meno, così come noi non abbiamo in noi stessi la capacità di vivere per sempre.

Dio è Eterno (Salmi 90:2).
Eterno significa che Egli fu sempre, è e sarà sempre ciò che è. Dio è esaltato al di sopra del tempo e dei suoi limiti. Egli esiste al di fuori dei confini del tempo. Non c’è mai stato un momento in cui Dio non sia mai esistito.

Dio è infinito (1 Re 8:27).
Significa senza limiti o restrizioni, che non si può misurare. 
Non è limitato dallo spazio o dal tempo, né ha dei confini dentro o fuori l'universo conosciuto.

Dio è Immutabile (Malachia 3:6; Giacomo 1:16-17).
Dio non cambia nel suo carattere eterno e nei suoi decreti. Non può crescere, invecchiare, migliorare o subire deterioramenti. Egli è lo stesso in eterno e non potrà mai cessare di essere Dio. I decreti di Dio sono come montagne irremovibili, fondate su una saggezza infallibile, e sorrette da un potere illimitato. I suoi propositi sono eterni e immutabili, le sue promesse non vengono mai meno e i suoi piani vengono eseguiti senza subire modifiche.
Abbiamo visto che, Dio è davvero un Dio straordinario! Pensa che questo Dio grande può dimorare in te! (Galati 2:20), ma devi morire a te stesso, al tuo io, credere che Gesù è morto e risorto per i tuoi peccati, confessandoli a Lui e pentendoti del male che gli hai arrecato trasgredendo la Sua santa e giusta legge.
Col tuo sangue, divino Agnel,
rendi puro questo mio cuore.
Tu che reggi la terra e il ciel,
ricolmami con il tuo amore.

Domande di riflessione.
1) Cosa significa che Dio è un Dio personale?
2) Perché secondo te Dio non ha bisogno di nessuno?
3) Cosa suscita in te il pensiero che Dio è immutabile?

Bibliografia.
John Blanchard, Domande di fondo, Formigine, Voce della Bibbia,1989.

John Blanchard, Complete Gathered Gold, Evangelical Press 2006, WORDsearch. 

O.J. Gibson, I principi della dottrina cristiana, Diffusione della letteratura cristiana, 1989.

Shenton, T. Our Perfect God: A Summary of the Attributes of God, Leominster, UK: Day One Publications, 2005.