Fai una donazione per il sito

Introduzione alla dottrina di Dio

 Introduzione alla dottrina di Dio
La dottrina di Dio comprende la descrizione cristiana dell'essere, o della natura del Dio Uno e Trino, della Sua esistenza, i Suoi attributi, titoli, decreti, opere come descritti nella Bibbia.
La dottrina di Dio a volte è chiamata anche “teologia vera e propria” nel senso che la teologia (dal greco antico ‘theos’ - Dio - e ‘logos’ -parola, o discorso, o indagine) sta effettivamente parlando della dottrina di chi è Dio.
Che lo studio della dottrina di Dio è importante lo vediamo dalle parole del teologo James I. Packer:”La scienza più sublime, la congettura più alta, la filosofia più profonda, che possano mai impegnare l’attenzione di un figlio di Dio, sono il nome, la natura, la persona, l’opera, gli atti e l’esistenza del grande Dio che egli chiama suo Padre”.
La dottrina di Dio è centrale nella Bibbia, perché da essa dipendono tutte le altre dottrine. 
Senza la dottrina di Dio, le altre dottrine della Bibbia non avrebbero senso, significato, o scopo, ecco perché è importante studiarla. Per esempio non ha senso considerare la dottrina della salvezza, né la dottrina del peccato, a meno che non abbiamo iniziato con la dottrina di Dio.
Studiare la dottrina di Dio è importante perché non possiamo avere una relazione, e un’adorazione come Dio vuole. È importante conoscerlo per come si è rivelato nella Bibbia e quindi per come vuole che noi ci avviciniamo a Lui.
Studiare la dottrina di Dio è importante per la nostra vita.
A. W. Tozer disse: “Quello che pensi di Dio è la cosa più importante di te”.
Probabilmente questo perché da ciò che pensiamo e crediamo di Dio dipenderà la nostra vita su questa terra e anche quella dopo la morte (cfr. per esempio Giovanni 17:3).
Conoscere Dio significa fare l’esperienza della Sua potenza, significa essere trasformati da Lui (cfr. per esempio 2 Corinzi 3:18). 
La conoscenza di Dio è una forza dinamica vitale capace di trasformare coloro che la possiedono e che ne sono guidati e controllati!
Nella nostra società viene messa più enfasi sulla forma e benessere fisico che sulla salute spirituale e morale di una persona, invece la Bibbia mette più in enfasi la salute spirituale e morale di una persona. Ora una visione distorta di Dio ci porta a essere malati spiritualmente e moralmente parlando. La nostra salute spirituale e morale dipende dalla giusta consapevolezza di Dio; ecco perché è importante studiare la dottrina di Dio e lo dobbiamo fare con grande passione, gioia e delizia.
John Feinberg a riguardo scrive: “Per il cristiano impegnato nell'ispirazione e nell'inerranza della Bibbia, Dio è il punto di partenza per tutto il resto che pensiamo e facciamo. Più di questo, però, deve essere il nostro più alto desiderio, gioia e delizia!”
Da quello che vediamo nella Bibbia, credere nell'esistenza di un unico Dio, e quindi conoscerlo è la cosa più normale e naturale da fare.
Per esempio la Bibbia inizia con Genesi 1:1 dove troviamo scritto: “Nel principio Dio creò i cieli e la terra”. Attinente a questo Robert L. Saucy scrive: “Il brano iniziale che rivela Dio come Creatore e Sovrano del cielo e della terra stabilisce il modello per il resto, in cui Dio è considerato fondamentale per una corretta visione della vita e del mondo”.
L’esistenza di un unico Dio è presupposta, affermata senza che sia data una prova, o ragionamento per stabilirlo; conoscerlo è fondamentale per una corretta visione e valutazione della vita e del mondo, e quindi per comportarci in modo corretto e utile per il prossimo alla gloria di Dio! Anche il teologo T.C.Hammond ci ricorda l’importanza della conoscenza di Dio: ”La conoscenza di Dio guida l’uomo nella valutazione delle cose e gli permette di vivere in modo sano e costruttivo”. Questa è un’altra ragione per studiare la dottrina di Dio!
Infine studiare la dottrina di Dio è importante per conoscere Dio e di conseguenza conoscere noi stessi. Una corretta conoscenza di noi presuppone, o ha come fondamento la conoscenza di Dio!
Giovanni Calvino diceva:”L’uomo non perviene mai alla conoscenza pura di se stesso fino a quando non abbia contemplato la faccia di Dio e da questa sia sceso guardare se stesso”.
Alla luce della verità e della santità di Dio possiamo vedere chiaramente chi siamo!
Ci sono ancora tanti altri motivi per studiare la dottrina di Dio, ma questi citati bastano “per stuzzicarci l’appetito” per lo studio.
Ora se noi pensiamo che Dio è il Creatore ed è Colui da cui dipende ogni cosa, se lo possiamo conoscere e poi crescere in questa conoscenza giorno dopo giorno, e curare questa relazione intima e personale, noi dobbiamo essere entusiasti di studiare com’è!
Allora la domanda non è quindi: ‘Dio esiste?’, ma “Chi è Dio e come possiamo conoscerlo?”
Questo sarà possibile meditando e studiando la dottrina di Dio attraverso la Bibbia.
Con questa serie vedremo la dottrina di Dio in modo induttivo attraverso la Bibbia.
BIBLIOGRAFIA
Alister E.McGrath, Spiritualità Cristiana, Claudiana editrice, Torino,2002
David Horton, The Portable Seminary, Database,  WORDsearch Corp., 2009.
Feinberg, J. S. (2001). No One Like Him : The Doctrine of God. The foundations of evangelical theology. Wheaton, Ill.: Crossway Books.
Geisler, N. L. (2003). Systematic theology, volume two: God, creation. Minneapolis, MN: Bethany House Publishers.
Giovanni Calvino, Istituzione della religione cristiana, a cura di Giorgio Tourn, Milano, Arnoldo Mondadori Editore S.P.A, Milano, 2009.
James I. Packer, Conoscere Dio, Voce della Bibbia, Formigine (MO),1995.
Lloyd-Jones, D. M. (1996). God the Father, God the Son. Crossway Books.
T.C. Hammond, Aggiungi alla fede la conoscenza, Edizioni G.B.U., Roma,1994.

Salmo 86:16-17: Una preghiera di dipendenza (5)

 Salmo 86:16-17: Una preghiera di dipendenza (5) Stiamo meditando sul Salmo 86, in questo salmo vediamo che la preghiera è la dichiarazione ...

Post più popolari dell'ultima settimana