Fai una donazione per il sito

Cerca nel blog

Bibbia

"La Bibbia, l'intera Bibbia e nient'altro che la Bibbia è la religione della chiesa di Cristo".
C. H. Spurgeon

Efesini 3:20: La potenza è la consuetudine di Dio

 Efesini 3:20: La potenza è la consuetudine di Dio
La mancanza di consapevolezza della potenza di Dio che un cristiano ha, può portare a scelte sbagliate e a una vita priva della pienezza che Dio desidera per lui.
C'è la storia di un giovane di nome Danny Simpson. 
All'età di ventiquattro anni, rapinò una banca di Ottawa, in Canada, sotto la minaccia di una pistola. Ha derubato la banca di 6.000 dollari. Poco dopo è stato catturato. 
La tragedia di questa storia vera è che l'arma usata per rapinare la banca era una Colt semi automatica calibro 45 del 1918 del valore di 100.000 dollari! 
Danny Simpson ha rapinato una banca per 6.000 dollari con un'arma del valore di 100.000 dollari!
Il problema di Danny era che non sapeva cosa avesse in mano; se lo avesse saputo, probabilmente non avrebbe scelto di fare il ladro. 
Quello che aveva in mano gli avrebbe dato molto di più se l’avesse venduto!
Questa storia sottolinea l'importanza di riconoscere e comprendere cosa abbiamo in noi, spiritualmente è la potenza di Dio!
Se certi cristiani sapessero cosa hanno in Dio, avrebbero una vita diversa!
Dalla traduzione “Nuova Riveduta” leggo: “Or a colui che può, mediante la potenza che opera in noi, fare infinitamente di più di quel che domandiamo o pensiamo”.
Oggi mediteremo questa frase: “Mediante la potenza che opera in noi”.
Quest’affermazione è un pilastro fondamentale della fede cristiana; racchiude una verità ricca di implicazioni per la nostra vita e il nostro rapporto con Dio. 
Siamo alla terza predicazione su questo versetto di Efesini.
Nella prima predicazione abbiamo visto la potenza infinita di Dio, nella seconda che Dio opera al di là delle nostre aspettative, oggi vedremo che la potenza è la consuetudine di Dio.
Cominciamo con il considerare che:
I LA POTENZA È IL MODO COME AGISCE DIO
Nella vita ci sono standard di bellezza, di condotta, di riferimento, di sicurezza, di competenza, internazionali, e così via. 
Noi in questo versetto vediamo lo standard, il modo, la consuetudine di come Dio opera, e cioè con potenza!
Se la Nuova Riveduta traduce: “Mediante la potenza”, la CEI, traduce: “Secondo la potenza che già opera in noi”.
La traduzione della CEI è più corretta; infatti, la parola che la Nuova Riveduta traduce “mediante“ nel greco è: “Secondo” (kata- accusativo), che indica il modo, la maniera  come opera Dio.
Significa “in conformità con”, o “in accordo con…” (cfr. per esempio Luca 2:22; Atti 18:14; 1 Corinzi 15:3), e si riferisce appunto allo standard, cioè Dio opera conformemente alla Sua potenza.
Prima di tutto vediamo:
A) L’essenza della potenza di Dio
L’apostolo sottolinea ancora la potenza di Dio, evidentemente la Sua onnipotenza! 
Dalla parola greca “potenza” (dynamin) viene la parola dinamite!
Certo la dinamite ci ricorda il potere distruttivo, ma è anche usata per aspetti positivi come demolire vecchi palazzi pericolanti, o per fare strade, o per la costruzione di ferrovie, per l’estrazione mineraria.
Durante la costruzione del Canale di Panama, uno dei progetti ingegneristici più ambiziosi della storia, si presentò un'importante sfida quando gli ingegneri dovettero affrontare la necessità di aprire un passaggio tra due grandi oceani. 
Le difficoltà geologiche e le dimensioni imponenti del progetto sembravano insormontabili.
Tuttavia, gli ingegneri non si arresero. Utilizzarono la tecnologia dell'epoca (1881-1914) e, sorprendentemente, anche la dinamite per superare gli ostacoli delle enormi e dure rocce (dello stretto di Gaillard Cut, o di Culebra, una sezione del canale che attraversa la Cordillera de Culebra, una catena montuosa formata da roccia vulcanica dura) che si frapponevano tra loro e il loro obiettivo.
Il potente esplosivo della dinamite divenne un alleato fondamentale nella lotta contro la natura per la costruzione del canale di Panama.
Questa sfida ricorda la potenza di Dio, che supera ogni ostacolo e che può trasformare le difficoltà in opportunità. 
Come l'esplosione controllata della dinamite, la potenza di Dio opera in modi che superano la nostra comprensione, aprendo strade dove sembra non ci sia alcuna via.
Questo aneddoto illustra come, anche di fronte a ostacoli apparentemente insormontabili, la potenza di Dio possa manifestarsi in modi sorprendenti e inaspettati, permettendoci di superare le sfide e di raggiungere i nostri obiettivi con fiducia e determinazione.
La parola greca: “potenza” (dynamin) evoca la forza che genera e trasforma in modo efficace.
Si riferisce al possesso di controllo, spesso inteso come manifestazione di influenza sulla realtà in modo soprannaturale. 
In secondo luogo, vediamo:
B) L’evidenza della potenza di Dio
Dio è riconosciuto che ha potenza, cioè la Sua energia onnipotente, o illimitata (Matteo 22:29).
A volte la parola “potenza” sostituisce il nome di Dio (Matteo 26:64; Marco 14:62).
Noi vediamo:
(1) L’evidenza della potenza di Dio nella creazione
Fin dalla creazione del mondo la potenza eterna e la divinità di Dio sono riconoscibili attraverso la riflessione contemplativa sulla creazione (Romani 1:20).
Nell’Antico Testamento vediamo che con la Sua potenza, Dio ha creato la terra con i Suoi abitanti (Geremia 27:5; 32:17), e vediamo ancora la Sua potenza nella continua opera di preservazione (cfr. per esempio Isaia 40:26; vedi anche Ebrei 1:2-3). 
Fenomeni della natura (cfr. per esempio Esodo 24:15-16; Salmo 29:7) non sono la furia di potenze arbitrarie e cieche della natura, ma le gloriose manifestazioni della volontà del potente Creatore. 
Troviamo ancora:
(2) L’evidenza della potenza di Dio nella storia della salvezza
La storia della salvezza mostra la potenza di Dio mentre adempie il Suo eterno proposito (cfr. per esempio Esodo 9:13-16; Romani 9:17). 
L'intera storia d'Israele, l'esistenza del popolo eletto, il suo sviluppo, la sua liberazione dall’Egitto e la sua influenza sulle altre nazioni, è un’altra prova della potenza di Dio nella storia della salvezza (cfr. per esempio Esodo 15:6,13; 32:11; Deuteronomio 3:24; 4:34; 9:26, 29; 26:8).
Il vangelo è la potenza di Dio per la salvezza di chiunque crede (Romani 1:16).
Se la predicazione della croce è pazzia per quelli che periscono, è la potenza di Dio per coloro che sono salvati (1 Corinzi 1:18).
Poi c’è:
(3) L’evidenza della potenza di Dio nella vita di Gesù
Nel Nuovo Testamento troviamo questa parola per il concepimento di Gesù in Maria non per seme umano, ma per la potenza sovrannaturale dello Spirito Santo (Luca 1:35).
E ancora la potenza del Signore era con Gesù per fare guarigioni (cfr. per esempio Marco 5:30; 6:2; Luca 5:17).
Inoltre, la dimostrazione essenziale della potenza di Dio è stata la risurrezione di Gesù (Romani 1:4; 2 Corinzi 13:4). 
Nel contesto della lettera agli Efesini, la potenza la troviamo all’interno del soggetto di preghiera di Paolo in Efesini 1:19-20, e riguarda che i suoi destinatari possano capire l’immensità della potenza efficace di Dio che ha manifestato in Cristo quando lo risuscitò e lo fece sedere alla sua destra al di sopra di tutti.
Poi troviamo:
(4) L’evidenza della potenza di Dio nel ministero degli apostoli
Troviamo la potenza che è associata alla testimonianza degli apostoli per lo Spirito Santo (Luca 24:49; Atti 1:8; Romani 15:13), che facevano i miracoli (cfr. per esempio Atti 4:7; 8:13;19:11; 2 Corinzi 12:12), ed esorcismi (Luca 4:36; 9:1); che predicavano con potenza (cfr. per esempio Atti 4:33; 1 Tessalonicesi 1:5) il vangelo di Gesù Cristo che è potenza che salva (Romani 1:16; 1 Corinzi 1:18; 2:4-5).
Infine:
(5) L’evidenza della potenza di Dio nella salvezza eterna dei cristiani
La potenza di Dio custodisce, cioè, protegge i cristiani nelle tentazioni della vita affinché ricevano la salvezza dice 1 Pietro 1:5.
La salvezza è in riferimento all’eredità incorruttibile, senza macchia e inalterabile, alla speranza viva, conservata in cielo per i cristiani (1 Pietro 1:3-4).
Si riferisce al futuro pieno possesso di tutte le benedizioni della nostra redenzione, al compimento finale e definitivo della nostra salvezza futura (cfr. per esempio Romani 13:11; Ebrei 9:28; 2 Timoteo 4:18; 1 Pietro 2:2) in Cristo in cielo, che non è solo la salvezza dai peccati (Matteo 1:21), dall’ira di Dio (Romani 5:9), da Satana (Ebrei 2:14-15), e dalla morte eterna (Giovanni 3:16; Romani 6:23), ma anche dalle forze ostili contro i cristiani!
L'immagine di “siete custoditi” (phrouroumenous- presente passivo participio) di 1 Pietro 1:5, è quella di una fortezza, o di un accampamento militare. 
Il verbo “siete custoditi” (participio presente) che Pietro usa dà il senso di "essere continuamente custoditi".
Mentre i nemici, le forze del male attaccano i cristiani, c’è attorno a loro in ogni momento, ogni giorno, la forza insuperabile del “potere di Dio” che ci protegge per fede.
Il potere di Dio non protegge i credenti dalle prove e dalle sofferenze, ma li protegge da ciò che li farebbe cadere, li custodisce nelle Sue mani, dove nessuno li rapirà, e avranno la vita eterna! (Giovanni 10:28-30).
Questo significa che la salvezza è certa, perché dipende dalla custodia di Dio! E non da noi!
Parlando di questa salvezza futura, J. Ramsey Michaels: “È la manifestazione finale del ‘potere di Dio’, non più semplicemente per ‘proteggere’ il suo popolo, ma per rivendicarlo, una volta per tutte, dai suoi nemici e condurlo alla sua eredità”.
Quindi questi sono alcuni esempi di come viene usata la parola “potenza” per Dio nella Bibbia, che ci fanno capire come può operare nei credenti in Cristo.
Ma pensa in questo momento, a quelle volte che avete visto la potenza di Dio nella vostra vita, e lodatelo per questo!
Molti salmi ci incoraggiano a ricordare questi momenti, perché saranno di beneficio, di grande incoraggiamento nella nostra vita nel presente!
Dopo aver visto l’essenza, l’evidenza, vediamo ora:
C) L’entità della potenza di Dio
È importante sottolineare che Dio non è potente come lo potrebbe essere un presidente di una grande nazione, o di una multinazionale, o anche del diavolo che sono circoscritti e limitati! 
Ma è onnipotente! Ha una potenza universale, totale e illimitata!
Come già detto, Paolo in Efesini 1:19 parla della potenza di Dio come immensa, e il Salmo 147:5 parla del potere del Signore come immensa!
Dio si è presentato ad Abraamo come: “Io sono il Dio onnipotente” (Genesi 17:1).
Nella Bibbia, viene chiamato anche “Signore onnipotente” (2 Corinzi 6:18; cfr. Apocalisse 1:8; 4:8; 11:17).
L'autorità illimitata di Dio di portare all'esistenza, o far accadere qualsiasi cosa voglia, questa è l’onnipotenza di Dio!
Tim Shenton scrive: “Dio possiede la forza per mandare ad effetto, senza sforzo e senza ritardi, il suo eterno proposito nel modo esatto in cui egli lo ha concepito; egli possiede l'abilità di compiere le sue promesse senza compromessi, l'autorità di fare tutto ciò che desidera nel momento quando lo desidera. 
Egli può fare ogni cosa che sia possibile a una potenza infinita e perfetta, anche al di là di ciò che ha decretato di fare. Esercitando semplicemente il suo potere Dio può compiere qualsiasi cosa egli abbia deciso di compiere e, se è nel suo volere, può fare anche molto di più. Questo potere di eseguire il suo volere viene definito ‘onnipotenza’ ed è un attributo della sovranità divina… 
Dio è indipendente da qualunque cosa al di fuori di se stesso ed è la fonte di ogni potere che risiede nelle sue creature. Non ha bisogno di alcuno strumento per agire e i mezzi che sceglie di utilizzare ricevono potenza da lui. 
Tutta la potenza di cui ha bisogno per compiere ciò che desidera, risiede interamente ed invariabilmente nell'intimo del suo essere”.
L'onnipotenza di Dio descrive la Sua capacità di fare qualsiasi cosa coerente con la Sua natura. 
Ancora Tim Shenton scrive: “Sebbene Dio sia onnipotente (Genesi 17:1) e in grado di fare tutto ciò che desidera, egli non può contraddire la sua stessa natura né opporsi al suo stesso volere; egli non può agire in modo non conforme alla sua santità o bontà, né compiere azioni indegne. Ad esempio, Dio non può rinnegare se stesso (2 Timoteo 2:13), violare la sua parola o ingannare le sue creature (Numeri 23:19; Ebrei 6:18), poiché egli è un Dio di fedeltà e verità. Non può amare il peccato, o essere tentato dal male (Giacomo 1:13), punire l'innocente, o mutare la sua natura (Romani 1:20; Giacomo 1:17). 
Non può smettere di essere Dio, cessare di esistere, né può volere qualcosa che non sia perfettamente saggio, santo e giusto. 
Dio non può compiere ciò che è contrario alla sua stessa volontà”.
Dunque, possiamo affermare: La potenza di Dio s’identifica con la Sua volontà, ciò che non può fare è ciò che non vuole fare!
Dio essendo onnipotente non ha ostacoli davanti a Sé! 
La Sua volontà, la Sua opera, il Suo proposito sono irresistibili!
Nulla è troppo difficile per Dio; nulla è impossibile! 
Nessuno può impedirgli di eseguire il Suo piano! (cfr. per esempio Genesi 18:14; Giobbe 42:2; Salmo 33:9,11; Geremia 32:17,27; Zaccaria 8:6; Matteo 3:9; 19:26; 26:53; Luca 1:37; 18:27).
Dio ha il potere di sottomettere a sé ogni cosa dice Filippesi 3:21.
Dio fa ciò che vuole! 
Il Suo è un potere illimitato! (cfr. per esempio Salmo 115:3; Isaia 14:24,27; 46:10; 55:11; Daniele 4:35).
Così la potenza evoca l'energia operante nella creazione che plasma la realtà!
La potenza di Dio è la forza motrice che genera, trasforma e domina!
La potenza di Dio è il potere che controlla e modella il destino di ciascuno di noi!
La potenza di Dio è il soprannaturale che trascende i limiti, piega la realtà al Suo volere.
L'argomentazione dell'apostolo è che, se i cristiani conoscono questo potere, non devono vacillare nell'incredulità, né dubitare, o esitare per la preghiera d’intercessione che ha fatto per loro in questo capitolo di Efesini! (Efesini 3:14-19), soprattutto quando egli dice loro che possono "essere riempiti di tutta la pienezza di Dio". 
E questo ci porta a considerare:
II LA POTENZA DI DIO DETERMINA LA NOSTRA FEDE
Se non crediamo nella competenza di un medico, non gli affideremo la nostra salute. 
Così non saliremmo su un aereo, se sapessimo che il pilota non ha la capacità necessaria di portarci a destinazione.
I genitori non affiderebbero i loro figli a una babysitter di cui non la ritengono capace.
Oppure se dubitiamo delle capacità di un consulente finanziario, non gli affideremo i nostri soldi.
Se non crediamo che un meccanico sia competente, non gli affideremo la riparazione della nostra auto.
In un’escursione impegnativa in montagna, non seguiremo una guida che riteniamo inesperta.
In un caso legale importante, non affideremo la nostra difesa a un avvocato che riteniamo incompetente.
Non faremo fare lavori elettrici importanti in casa nostra a un elettricista che ha le sopracciglia bruciate!
Scherzi a parte non faremo fare dei lavori a un elettricista incompetente.

Questi esempi mostrano come la fiducia nelle capacità di qualcuno sia fondamentale quando si tratta di affidare aspetti importanti della nostra vita. 
Allo stesso modo, la consapevolezza della potenza affidabile di Dio determina la nostra fiducia in Lui!
La nostra fede non è basata su favole o su sforzi umani, ma sulla potenza infinita di Dio. 
Quella potenza che ha manifestato e manifesta nell’universo, che ha risuscitato Gesù Cristo e che opera nei credenti anche oggi. 
Quando comprendiamo e ci appropriamo di questa verità, la nostra fede si alimenterà, si fortificherà, spingendoci ad affidarci a Dio.
Allora se Dio è in grado non solo di creare e preservare l’universo, ma anche di intervenire nella vita quotidiana delle persone, soccorrendole, sostenendole e guidandole attraverso le sfide della vita, significa che puoi affidarti a Dio!
La potenza illimitata di Dio è una sorgente inesauribile di forza per la tua vita; una roccia incrollabile nei momenti di tempesta, una forte luce di speranza capace di illuminare anche i giorni più bui!
Ecco perché ti devi affidare a Dio!
A) La potenza di Dio significa fiducia 
nel Suo aiuto efficace
Un aiuto efficace per trasformare il nostro carattere (cfr. per esempio 2 Corinzi 5:17); per darci la forza nelle debolezze (cfr. per esempio 2 Corinzi 12:9), per vincere il peccato (cfr. per esempio Romani 6:14), per tutte le sfide della vita (cfr. per esempio Filippesi 4:13), o per tutte le preoccupazioni (cfr. per esempio 1 Pietro 5:7)
Non importa quanto grandi possano essere le tue sfide, o i tuoi problemi, la Sua potenza è più grande ed è sempre con te! Sta operando in te! Se il Signore è il tuo Dio! 
Maurice Roberts dice: “Se Dio è Dio, allora non esistono problemi insolubili. E se Dio è il mio Dio, allora nessun mio problema è senza la sua soluzione adeguata”.
Con la potenza di Dio che opera in noi, possiamo superare qualsiasi ostacolo e raggiungere il nostro pieno potenziale secondo la Sua volontà! (cfr. per esempio Isaia 41:10)
B) La potenza di Dio significa fiducia nell’affrontare tempi difficili
La potenza di Dio è la forza infinita che sostiene e preserva l'universo, che supera ogni ostacolo e che ci sostiene anche nei momenti più difficili dove non troviamo nessuna via d’uscita!
“Non dobbiamo pensare che, dove noi non vediamo alcuna possibilità, Dio non ne vede alcuna” (Marcus Dods).
C) La potenza di Dio significa che possiamo sperare in un futuro migliore per noi (cfr. per esempio Isaia 40:28-31; Geremia 29:11; Giovanni 14:12).
La storia di Giuseppe che fu venduto dai fratelli, ci insegna che Dio può trasformare il male in bene! (Genesi 50:20).
Così la potenza di Dio è la fonte e l’energia della nostra speranza e della nostra fiducia nel futuro nelle mani di Dio, perché sappiamo che nulla è impossibile per Lui!
La potenza di Dio non è solo un concetto teologico, ma una realtà vissuta che può trasformare le nostre circostanze, il corso della nostra vita e il nostro carattere!
D) La potenza di Dio significa che possiamo vivere una vita cristiana vittoriosa (cfr. per esempio Romani 8:37; 1 Giovanni 4:4). 
Nessuna potenza terrena, o celestiale, può confrontarsi con la potenza del Dio della Bibbia, il Signore, l’Altissimo, che opera secondo il Suo volere e per il bene di coloro che lo amano (cfr. per esempio Romani 8:28).
CONCLUSIONE
Abbiamo visto come la potenza sia la consuetudine di Dio, il Suo modo standard di operare. 
Non si tratta di una forza limitata, ma di una potenza onnipotente, illimitata e universale che si manifesta in tutta la creazione e nella storia della salvezza.
Questa potenza divina non è distante da noi, ma opera attivamente nella vita dei credenti. 
Come cristiani, siamo chiamati a riconoscere e comprendere la grandezza di questa potenza che agisce in noi. 
Proprio come Danny Simpson non sapeva il vero valore dell’arma che possedeva, molti di noi non realizzano pienamente la portata della potenza di Dio disponibile nelle nostre vite.
Ricordiamo che con Dio nulla è impossibile. 
La Sua potenza può trasformare le nostre circostanze, superare ogni ostacolo e portarci a vivere una vita cristiana vittoriosa. 
Non importa quali sfide affrontiamo, la potenza di Dio è sempre con noi per sostenerci, guidarci e aiutarci.
Viviamo dunque con fiducia e speranza, sapendo che la stessa potenza che ha creato l'universo, che ha risuscitato Cristo dai morti, opera anche in noi. 
Lasciamo che questa consapevolezza trasformi il nostro modo di vivere, di pregare e di affrontare le difficoltà.
Che possiamo, come Paolo, comprendere sempre più "qual è, verso di noi che crediamo, l'immensità della sua potenza" (Efesini 1:19), permettendo a Dio di operare in noi e attraverso di noi per il Suo regno e la Sua gloria.
….Credi nella potenza di Dio? 
Hai fede che può operare miracoli nella tua vita, o in quella degli altri? 
Se sì, allora affidati a Lui e lascia che la Sua potenza ti guidi e ti trasformi. 
Non avere paura di chiedere a Dio ciò di cui hai bisogno, perché Lui è in grado di fare infinitamente di più di quanto tu possa domandare o pensare.
La sua potenza è il tuo più grande alleato in questa vita!
Abbracciando la fede e confidando in Dio, puoi superare qualsiasi ostacolo, affrontare qualsiasi sfida, e vivere una vita straordinaria, ricca di significato e di realizzazione!
Come affronterai allora, questa settimana, sapendo che la potenza di Dio opera in te?
Prima di tutto:
Identifica un’area, o varie circostanze della tua vita dove hai bisogno della potenza di Dio.
Poi:
Prega specificamente per quelle circostanze in questa settimana.
Infine:
Agisci con fede, confidando nella potenza di Dio.
Fermiamoci un attimo, riflettiamo a riguardo e preghiamo in silenzio per qualche minuto.





Osea 3:2: Un amore redentivo

 Osea 3:2: Un amore redentivo   Stiamo ancora esplorando una delle storie più commoventi e profonde dell'Antico Testamento: la vicenda d...

Post più popolari dell'ultima settimana