Gesù guarisce un uomo cieco (Giovanni 9:1-12)

 Gesù guarisce un uomo cieco (Giovanni 9:1-12)

“Non chiediamo al Signore ricchezze ingannevoli, né cose buone di questo mondo, né onori transitori; ma chiediamo luce”. (Gregorio Nazianzeno)


Cosa pensi quando vedi una persona disabile? 



Essere ciechi è una brutta condizione, in che modo influenzerebbe la tua vita? 



Osservare

Probabilmente Gesù è ancora a Gerusalemme, dopo la festa delle capanne, mentre camminano insieme, Gesù e i discepoli videro un uomo cieco, da quanto tempo l'uomo era cieco? (Giovanni 9:1)


 

Che cosa chiesero i discepoli a Gesù riguardo la condizione del cieco? (Giovanni 9:2) 



A volte c’è un collegamento tra sofferenza e peccato personale (Numeri 12; 2 Cronache 26:16-21; Giovanni 5:14; 1 Corinzi 11:30), o causa dei genitori (Esodo 20:5; Numeri 14:18; Deuteronomio 5:9), ma riguardo questo cieco, perché era nato così? (Giovanni 9:3) 



Le parole “bisogna” e “mentre è giorno” hanno un senso di urgenza (Giovanni 7:33; 11:9-10; 12:35; 13:33), questo indica che il crepuscolo del suo ministero stava iniziando e il buio sarebbe presto arrivato (Matteo 16:21; Marco 8:31; Luca 9:22), cosa disse Gesù che doveva fare “mentre è giorno”? Qual era il Suo scopo, la Sua missione? (Giovanni 9:4)



Che cosa disse Gesù di essere? (Giovanni 9:5) 



Quale iniziativa prese Gesù, cosa fece, cosa mise Gesù sugli occhi del cieco? (Giovanni 9:6) 



Vediamo l’obbedienza del cieco, che cosa gli disse Gesù di fare e cosa è accaduto al cieco? (Giovanni 9:7) 



Come reagirono i vicini del cieco alla sua nuova condizione? (Giovanni 9:8-9) 



Quale domanda gli fecero i vicini del cieco? (Giovanni 9:10) 



Come rispose il cieco alla domanda dei suoi vicini? (Giovanni 9:11)


 

Cosa volevano sapere i vicini dell'uomo? (Giovanni 9:12) 



Imparare

In che modo i nostri peccati ci possono influenzare fisicamente o emotivamente? 



Gesù non è stato l’unico a vedere il cieco, anche i discepoli lo hanno visto, ma lo vedono diversamente! Perché non è giusto giudicare la sofferenza degli altri?



Anche se Dio non ti ha dato il potere per guarire gli altri, l’azione di Gesù verso il cieco che cosa t’insegna a fare verso i bisognosi?


 

Quale altro esempio ti lascia Gesù nella Sua relazione con Dio che lo ha mandato sulla terra?



La cecità fisica ci ricorda un altro tipo di cecità. Di quale cecità si tratta? (Isaia 49:6; Giovanni 3:19-20; 8:12, Atti 13:47; 26:18). Sei stato guarito da questa cecità?



Anche se il cieco ha avuto una fede obbediente, l’iniziativa di guarire quell’uomo è stata di Gesù? Che cosa mostra questa azione di Gesù?



Cosa significa che Gesù è la luce del mondo?



Anche se è difficile, perché a nessuno piace soffrire, oltre a chiedere la guarigione, che cosa dovremmo chiedere a Dio? Che opportunità può darci la sofferenza?


Applicare

Come potresti glorificare Dio per la situazione che stai vivendo?



Guardandoti in giro, chi e come potresti aiutare chi è nel bisogno fisicamente?



Cosa puoi fare per chi è cieco spiritualmente?



Bibliografia

Adult Questions for LESSONmaker New Testament Questions, copyright © 1992 by iExalt, Inc. Old Testament Questions copyright © 1994 by iExalt, Inc. All rights reserved. Database © 2006 WORDsearch Corp.

Culpepper, R. A. (2015). Exegetical Perspective. In C. A. Jarvis & E. E. Johnson (A C. Di), Feasting on the Gospels: John (First edition, Vol. 1). Louisville, KY: Westminster John Knox Press. 

http://christian-quotes.ochristian.com/

La Sacra Bibbia, Nuova Riveduta, Società Biblica di Ginevra, Ginevra, 1994.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Luca 23:31: Il detto del legno verde e del legno secco

  Luca 23:31: Il detto del legno verde e del legno secco L'esecuzione Romana mediante crocifissione comportava una procedura elaborata. ...