Salmo 46:1: Una promessa meravigliosa.

Salmo 46:1: Una promessa meravigliosa.
“Dio è per noi un rifugio e una forza, un aiuto sempre pronto nelle difficoltà”.  

In questi versetti vediamo il motivo per cui non dobbiamo avere paura davanti a situazioni devastanti nella nostra vita. Ci sono “terremoti” (vv.2-3) che possono sconvolgerci: problemi di salute, la perdita di una persona cara, di un lavoro, ecc. Il cristiano non deve aver paura, perché Dio è in controllo ed è così forte da sostenerlo in ogni circostanza! L'ordine delle parole in ebraico pone l'accento sulla parola: “Dio”, egli e nient'altro, è il nostro conforto in tutte le avversità. “Dio” (ʾelōhiym –plurale dèi) indica il suo potere e la sua maestà che a differenza degli esseri umani, è senza inizio e limitazioni di potenza. Dio è più potente di tutte le forze che si abbattono su di noi; provvede sicurezza e sostegno anche nelle peggiori, sconvolgenti e devastanti circostanze! In questa promessa vediamo tre aspetti di Dio che c’incoraggiano ad avere fede in lui e a non temere.

1) Dio è un inespugnabile rifugio. 
Dio è una roccaforte dove possiamo ripararci ed essere assolutamente al sicuro! (Proverbi 18:10). “Rifugio” (maḥseh) si riferisce a una fortezza difensiva invincibile, a un posto inaccessibile all’assalto del nemico, un posto fortificato dove trovare sicurezza, protezione e tranquillità (Giobbe 24:8; Salmo 14:6; 61:3; 62:8; 71:7; 91:2,9; Isaia 4:6; 25:4). 
2) Dio è incredibile forza. 
“Forza” (ʿōz) indica potenza, l’esercizio di una grande forza, o sopportare una grande forza, con l'obiettivo di avere la capacità di fare ciò che si desidera, o è necessario senza ostacoli. Descrive l’onnipotenza di Dio (Salmo 62:11; 63:2). Dio ha mostrato la sua forza, nell’esodo dall’Egitto con i suoi prodigi, superando ogni ostacolo (Esodo 15:13). 
“Dio è per noi una forza”, significa che Dio ci tiene forti, dona forza al suo popolo (cfr. Salmo 29:11) dandogli sostegno e capacità di stare in piedi nelle difficoltà! Dio è la fonte di forza per coloro che sono deboli e indifesi; o che possono contare sulla forza di Dio come se fosse la loro; o che si sentono sicuri nella sua forza come se avessero quella forza in loro stessi. Dio è una fonte inesauribile di forza, permettendoci di affrontare i pericoli che ci assalgono, o situazioni più grandi di noi. Con la forza di Dio possiamo affrontare ogni cosa! (Filippesi 4:13).
3) Dio è instancabile aiuto.
“Aiuto” (ʿezrāh) riassume che Dio è un rifugio e una forza; indica assistenza, supporto per chi è vulnerabile, indifeso. L’aiuto arriva da uno, in questo caso, Dio, che assiste e dà a un altro quello che è necessario, anche se è in estremo bisogno (Salmo 38:22; 70:1; 91:1,9). L’aiuto di Dio è più che sufficiente su tutto (Salmo 22:19; 27:9; 35:2; 40:13; 44:26; 46:1; 63:7; 94:17; Naum 3:9). “Pronto” (nimṣā’) indica che “si trova”, o “è stato trovato”, o “pronto a essere trovato”, o “presente” nel bisogno. Quindi l’idea è: Dio si è dimostrato un aiuto, non ha deluso, è arrivato puntuale (Salmo 34:5). Quindi “pronto” indica l’esperienza vissuta con Dio (cfr. Salmo 63:7), un aiuto concreto e ben dimostrato nei guai. Questo è confermato anche dal fatto che nell’ebraico c’è l’avverbio (mĕ’ōd), affianco a “pronto” che indica “veramente”, o “estremamente”, o “abbondante” per indicare che è vero e proprio, più che sufficiente per ogni situazione. È vero, nel senso più alto che Dio è colui sempre presente nella nostra vita e ci aiuta! Più che sufficiente per ogni situazione! Pertanto ci possiamo fidare di lui, non temiamo! “Difficoltà” (tsārāh) indica un posto stretto, limitato, dove una persona è immobilizzata, quindi nella distretta, nell’afflizione. Si riferisce a una situazione, o a un momento di disagio estremo e forte pressione che crea ansia e dolore. Dio libera da questa condizione (Genesi 35:3, Giobbe 5:19; Salmo 9:9). Quello che dobbiamo fare è ammettere di aver bisogno di Dio, di umiliarci davanti a lui e di chiedergli aiuto (Salmo 34:18; Matteo 5:3; Giacomo 4:6-7; 1 Pietro 5:6-7). 


Commenti

Post più popolari