Passa ai contenuti principali

1 Cronache 29:11-12: Il governo di Dio è universale (Seconda parte).

1 Cronache 29:11-12: Il governo di Dio è universale (Seconda parte).
“A te, SIGNORE, la grandezza, la potenza, la gloria, lo splendore, la maestà, poiché tutto quello che sta in cielo e sulla terra è tuo! A te, SIGNORE, il regno; a te, che t'innalzi come sovrano al di sopra di tutte le cose! Da te provengono la ricchezza e la gloria; tu signoreggi su tutto; in tua mano sono la forza e la potenza, e sta in tuo potere il far grande e il rendere forte ogni cosa”.

Dio governa la natura.
Dio non solo è sovrano sulle nazioni (Salmo 33:10-11), ma anche sulla natura.
Dio governa i corpi celesti (luna, stelle, sole).
Per esempio Isaia 13:10 dice: “Ecco il giorno del SIGNORE giunge: giorno crudele, d'indignazione e d'ira furente, che farà della terra un deserto e ne distruggerà i peccatori. Poiché le stelle e le costellazioni del cielo non faranno più brillare la loro luce; il sole si oscurerà mentre sorge, la luna non farà più risplendere il suo chiarore”. (vedi anche Giobbe 9:7; Ezechiele 32:7-8; Gioele 2:10; 3:15; Amos 8:9; Salmo 104:2, 19-20; Isaia 30:26; Geremia 31:35; Giobbe 38:31-33; Isaia 40:26; Salmo 104,2, 19-20; Isaia 30:26; Geremia 31:35; Matteo 5:45).

Dio governa il giorno e la notte e il ciclo delle stagioni.
Nel Salmo 104:19 leggiamo: “Egli ha fatto la luna per stabilire le stagioni; il sole conosce l'ora del suo tramonto”.  (cfr. Genesi 8:22; Salmo 65:8; Geremia 31:35; 33:25-26).
Dio governa l’atmosfera terrestre.
Nel Salmo 135:5-7 è scritto: “Sì, io conosco che il SIGNORE è grande e che il nostro Signore è al di sopra di tutti gli dèi.  Il SIGNORE fa tutto ciò che gli piace, in cielo e in terra, nei mari e in tutti gli oceani. Egli fa salire le nuvole dalle estremità della terra, provoca i lampi per la pioggia, sprigiona il vento dai suoi depositi”. (Cfr. Giobbe 9:4-9; 37; Salmo 104:14; 107:25-29; 147:8–15; Amos 4:9). Quando Gesù acqueta la tempesta? I suoi discepoli rimangono meravigliati dicendo: “Che uomo è mai questo che anche i venti e il mare gli ubbidiscono?” (Matteo 8:27).
Dio governa gli animali (Salmo 104:21-29).
Dio ha guidato i corvi a dare da mangiare a Elia (1 Re 17:4).         
Dio governa anche le sciagure secondo i suoi piani. 
In Isaia 45:7 leggiamo: “Io formo la luce, creo le tenebre, do il benessere, creo l'avversità; io, il SIGNORE, sono colui che fa tutte queste cose. (Cfr. Lamentazioni 3:37 Amos 3:6). Le avversità sono decretate dal Signore. Questo è in riferimento al Suo strumento: il re persiano Ciro che avrebbe raso al suolo le nazioni, e questo rappresentava una brutta notizia ai re che soggiogava e le città che distruggeva. Perciò una situazione di guerra persa sarebbe stata per loro tenebre e avversità (rā˓āh- Salmo 49:6; 94:13; Amos 6:3) un qualcosa di sapore cattivo. Dio governa i terremoti (Giobbe 9:6; Isaia 9:1; 13:13; 24:19,20; 29:6; Geremia 4:24; Ezechiele 38:19-23); le carestie (Levitico 26:18–20; Amos 4:6, le siccità (Salmo 107:33–34; Amos 4:7–8); il fuoco (Ezechiele 20:45–48; Amos 7:4); piaghe e calamità (Esodo 9:1–4; Ezechiele 38:22); le inondazioni (Genesi 6:17); le malattie (Esodo 4:11; Lamentazioni 3:31-33; 1 Corinzi 11:30).
Non possiamo pensare che Dio non sia sovrano su tutto, come afferma Wilson Benton: “ Se qualcosa in questo mondo è il risultato del caso, allora Dio non è sovrano su tutto”.
Il fatto che Dio governa anche la natura ci spinge a confidare in Lui, ad adorarlo e a temerlo.

Post popolari in questo blog

La pagliuzza e la trave (Matteo 7:3-5).

La pagliuzza e la trave (Matteo 7:3-5). “Perché guardi la pagliuzza che è nell'occhio di tuo fratello, mentre non scorgi la trave che è nell'occhio tuo?  O, come potrai tu dire a tuo fratello: "Lascia che io ti tolga dall'occhio la pagliuzza", mentre la trave è nell'occhio tuo?  Ipocrita, togli prima dal tuo occhio la trave, e allora ci vedrai bene per trarre la pagliuzza dall'occhio di tuo fratello”. Verso la fine del 1800 l’astronomo più illustre del mondo, Sir Percival Lowell, era certo c'erano che vi erano canali su Marte. Con il suo telescopio gigante in Arizona, osservava Marte, e vedeva dei canali. Egli era convinto che questi fossero la prova di vita intelligente sul pianeta rosso, forse una razza più antica, ma più saggia di umanità. Le sue osservazioni avevano guadagnato ampia accettazione e nessuno osava contraddirlo. Da quel momento le sonde spaziali hanno orbitato Marte e sono sbarcate sulla sua superficie. L'intero pianeta è stato ma…

Introduzione alla Bibbia: Necessità

Introduzione alla Bibbia Necessità La Bibbia è ancora attuale oggi? La Bibbia oggi è attuale perché è la Parola di Dio e come tale non passerà mai come dice Gesù: “Il cielo e la terra passeranno, ma le mie parole non passeranno” (Matteo 24:35). Ancora nel Salmo 119:89 troviamo scritto: “Per sempre, SIGNORE, la tua parola è stabile nei cieli”. Infine 1 Pietro 1:24-25 dice: “Infatti, ‘ogni carne è come l'erba, e ogni sua gloria come il fiore dell'erba. L'erba diventa secca e il fiore cade; ma la parola del Signore rimane in eterno’. E questa è la parola che vi è stata annunziata”. Secondo questi versetti la Bibbia è attuale e non passa mai di moda, è importante per l’uomo e il mondo moderno. La Bibbia è l’unica fonte obiettiva della rivelazione che Dio ci ha dato su Se stesso e sul Suo piano per l’umanità.  La Bibbia fa conoscere Dio e la sua volontà, il Suo piano di salvezza per l’uomo attraverso il sacrificio di Suo Figlio, Gesù Cristo, sulla croce e ci aiuta a maturare spi…

Matteo 6:10: Venga il Regno di Dio.

Matteo 6:10: Venga il Regno di Dio. Qualcuno ha detto: “L'unico regno che prevarrà in questo mondo è il regno che non è di questo mondo”.
Questo ovviamente si riferisce al regno di Dio! Il regno di Dio sopravvive alla dissoluzione di tutti i regni e di questo mondo.
Così, la cosa più importante da dire sul regno di Dio è che è il regno di Dio. 
Il regno di Dio è esaltato al di sopra dei regni degli uomini e del regno spirituale ed è infinitamente superiore a loro.
Secondo la testimonianza dei primi tre Vangeli, la proclamazione del regno di Dio era il messaggio centrale di Gesù (Matteo 4:23).
Questo è il secondo soggetto di preghiera del Padre nostro. 
La preghiera “venga il tuo regno” ha due significati.