Deuteronomio 4:39: Il Signore è Dio ovunque!

 Deuteronomio 4:39: Il Signore è Dio ovunque!

“Sappi dunque oggi e ritieni bene nel tuo cuore che il SIGNORE è Dio lassù nei cieli, e quaggiù sulla terra; e che non ve n'è alcun altro”.

Dal v.32 fino al v.38, Mosè descrive Dio come Creatore Sovrano e Salvatore potente e anche la Sua unicità, infatti le Sue azioni non hanno precedenti. Il popolo è invitato a ricercare anche nei tempi antichi per vedere se ci fosse stato qualcuno simile a Dio. Mosè fa una serie di domande. Sappiamo benissimo che fare le domande giuste è un'abilità importante per insegnare la verità, e dall’altra parte, per chi le ascolta, le domande sono importanti per far riflettere e imparare la verità. Questa serie di domande retoriche implicano una risposta negativa: “No!”

Mosè mette in evidenza la manifestazione unica e impressionante di Dio che parlava attraverso il fuoco senza che qualcuno morisse; sempre per evidenziare la manifestazione unica e impressionante di Dio, Mosè parla dell’audacia di Dio di invadere un territorio, una nazione, l’Egitto, per liberare il Suo popolo dalla schiavitù con atti potenti e miracolosi, nessuno mai ha fatto cose del genere, e questo è stato fatto sotto gli occhi degli Israeliti, loro sono stati testimoni con lo scopo che potessero riconoscere che il Signore è Dio e non c’è nessun altro. Dio ha fatto udire la Sua voce per ammaestrarli e gli ha fatto vedere la Sua manifestazione con un grande fuoco. Dio ha scelto Israele per la promessa fatta ai padri, ed è per questo che ha liberato il Suo popolo dalla schiavitù in Egitto con la Sua grande potenza per dargli in possesso la terra promessa liberandola da nazioni più grandi e potenti. Quindi niente di tutto questo è stato sperimentato dalle altre nazioni prima. Dunque, Dio si è rivelato al Suo popolo. Ci sono molte persone, quindi religioni che dicono di aver scoperto il loro dio, ma la Bibbia ci dice che è Dio che si rivela all’uomo! La verità della Bibbia, e quindi di Dio, non è stata scoperta dall’umanità, è stata rivelata da Dio stesso! Dio secondo la Sua natura non è alla portata dell’uomo (per esempio 1 Timoteo 6:16), e Dio che si rivela alle persone. Il Dio della Bibbia è un Dio nascosto (cfr. Isaia 45:15), trascendente (Isaia 57:15) che può essere conosciuto solo con una Sua rivelazione speciale! Dio si è rivelato con le Sue parole e con le Sue azioni, così che la persona potesse porre la sua fede in Dio.

In questo versetto vediamo l’esortazione: “Sappi dunque oggi e ritieni bene nel tuo cuore”. Con “oggi”, noi vediamo una forte enfasi e un urgenza per il popolo a prendere una decisione. Tutto Deuteronomio è segnato da questa parola:”Oggi”, con questa parola Israele è ripetutamente chiamato a prendere la decisione giusta. (Deuteronomio 4:8, 26, 38, 39, 40; 5:1, 3; 6:6; 7:11; 8:1, 11, 18, 19; 9:1, 3; 10:13; 11:2, 8, 13, 26, 27, 28, 32; 13:18; 15:5, 15; 19:9; 26:16, 17, 18; 27:1, 4, 9, 10; 28:1, 13, 14, 15; 29:9, 11, 12, 14, 17; 30:2, 8, 11, 15, 16, 18, 19; 32:46). Quando Dio ci esorta a prendere una decisione, o all’azione non dobbiamo temporeggiare, la dobbiamo fare, quando obbediamo al Signore non è mai sbagliato, è sempre la cosa giusta! Il libro di Deuteronomio è pieno di esortazioni, è proprio una caratteristica di questo libro affinché il popolo desse la giusta risposta alle iniziative e alle esortazioni del Signore. Il Signore fa appello ed esorta il popolo sulla base della Sua fedeltà al Patto, e chiede di prendere la sua decisione su base razionale (Deuteronomio 4:39; 7:9; 8:5; 9:3, 6; 31:13) e non emotiva (cfr. Luca 14:28-32), le scelte emotive hanno breve durata (cfr. Matteo 13:20-21). Dopo aver parlato della manifestazione di Dio, con un tono imperativo, il popolo deve sapere, cioè deve riconoscere (Genesi 28:16; Deuteronomio 4:35; 7:9; 33:9; Giosuè 22:31; Giudici 13:16; 2 Samuele 19:6, Salmo 100:3; Proverbi 3:6), o credere (Genesi 15: 8; 2 Samuele 5: 12; 1 Re 18: 37; 2 Re 4:9; 5:8,15) ciò che riguarda Dio.

Mentre “ritieni bene nel tuo cuore” può avere il senso di meditare, o considerare attentamente, quindi ritornarci sempre sopra con il ragionamento, ricordare (Deuteronomio 30:1; Isaia 46:8; Lamentazioni 3:21) chi è il Signore. Per rafforzare la nostra fede e comportarci come Dio vuole, dobbiamo conoscere e ricordare, o meditare sempre su chi è Dio. Da questo dipenderanno le nostre azioni (cfr. Deuteronomio 4:40).

Noi troviamo anche la natura dell’esortazione: “Che il SIGNORE è Dio lassù nei cieli, e quaggiù sulla terra; e che non ve n'è alcun altro”. 

Il versetto 39 riprende il tema dell'unicità di Dio dei vv. 35-36. Il Signore è Dio sia in cielo e sia in terra, sia nel mondo spirituale come nel mondo materiale, è il Signore in modo universale, Egli è il Signore universale, domina su tutto! Egli è Dio dappertutto! Non c’è un angolo dell’universo dove il Signore non sia Dio, cioè l'essere soprannaturale da cui ha avuto origine l’universo e lo governa e a cui apparteniamo (cfr. Salmo 110:3). Il Signore è l’unico non ve ce n’è nessun altro, nessun altro Dio esiste; è l’unico (cfr. Deuteronomio 6:4-5; 32:39; 33:26; 1 Re 8:60; Salmo 83:18; 86:10; Isaia 43:10-11; 44:6-8; 45:18; 46:9; 1 Corinzi 8:4-6; Efesini 4:6; 1 Timoteo 2:5). C'è un solo Signore! Nessun altro è Dio. Il Dio della Bibbia è il vero e vivente Dio (cfr. 1 Tessalonicesi 1:9), quindi nessun altro Dio è reale. L'ultima riga di Isaia 46:9 dice che non c’è un altro Dio e nessuno è simile a Lui! Dio non ha paragoni! (Esodo 15:11; Isaia 40:18).

Le parole di Deuteronomio 4:39 erano di grande incoraggiamento per il popolo che si apprestava a conquistare un territorio con popoli più potenti d’Israele! (v.38). Il Signore è supremo in cielo, ed è presente con loro sulla terra in tutta la Sua potenza, questo il popolo deve ricordare e meditare! Ma il sapere e ritenere bene nel cuore che il SIGNORE è Dio lassù nei cieli, e quaggiù sulla terra; e che non ve n'è alcun altro, serve anche a mettere in guardia Israele dai pericoli di servire altri dèi (cfr. per esempio Deuteronomio 4:28; 5:7; 6:14; 7:4,16,25; 11:16,28).

Certo oggi giorno, in una società pluralista e relativista, parlare che il Signore è l’unico Dio in modo esclusivo e assoluto, è considerato da bigotti, da fanatici estremisti, ma è quello che dice la Bibbia! C’è un solo Dio, il Signore che si è rivela attraverso la Bibbia in modo unico!

Qual è oggi la tua decisione davanti il Signore? Lo riconosci come Dio di tutto l’universo e quindi anche della tua vita? Considera chi è Dio, medita attentamente su di Lui e servilo! 


Commenti

Post più popolari