Introduzione alla Bibbia: Rivelazione

Introduzione alla Bibbia.
Rivelazione
Tutto quello che noi conosciamo del cristianesimo è stato rivelato a noi da Dio. 
Il termine rivelazione deriva dal latino "revelatio" che significa scoprimento. 
La parola ebraica per rivelare è "galah", invece una parola greca comune per "rivelare" è "apokalypto".  Rivelare esprime sia l'idea della scoperta e anche quello che era nascosto. 
Così rivelazione indica svelare qualcosa di nascosto, in modo che possa essere visto e conosciuto per quello che è; vuol dire svelare rimuovendo un velo da qualcosa che era celato. L’idea, dunque è di rendere le cose oscure chiare, portare alla luce cose nascoste, affinché la persona a cui è rivolto il messaggio possa vedere, sentire, percepire, capire e conoscere.
Per quanto riguarda Dio, indica che svela se stesso, si fa conoscere. 
Giorgio Girardert scriveva: “Tutto il messaggio biblico è fondato sul presupposto che Dio esiste, ma è inaccessibile, cosicché l’uomo non può conoscerlo se non in quanto egli stesso si rivela, cioè ' rimuove il velo ' che lo nasconde. Rivelazione è dunque l’atto con cui Dio si fa conoscere agli uomini”. 
Secondo la Bibbia la conoscenza di Dio non è perciò frutto di una conoscenza, o di un’intuizione umana, né la legge morale, o il frutto di un istinto o di una spontanea evoluzione. 
La rivelazione è l’auto-manifestazione di Dio, mediante la quale Dio fa conoscere se stesso e i suoi decreti.
Molto chiara e interessante è la definizione che il teologo B.B.Warfield riguardo la rivelazione, egli dice: “ Il significato attivo di rivelazione indica l’atto con cui Dio comunica all’uomo la verità su se stesso, sulla sua natura, sulle sue opere, sulla sua volontà e sui suoi propositi”.  
Così possiamo dire che quando la Bibbia parla di rivelazione, il pensiero è che Dio il Creatore dischiude, svela se stesso: il suo potere, la sua natura e il suo carattere, la sua volontà, i suoi piani, agli uomini in modo che questi possano conoscerlo. 
Ora, il termine rivelazione, viene impiegato in due modi: c’è una rivelazione generale e una rivelazione specifica o speciale; quella generale o naturale indica tutte le modalità mediante le quali Dio si fa conoscere agli uomini (per esempio attraverso la creazione, l’uomo, eccetera) quella specifica è in riferimento a Gesù Cristo e alla Bibbia che ha un carattere sovrannaturale. 
In questo senso Dio, in contrasto con la rivelazione generale, si è rivelato ad un gruppo ristretto o singole persone scelte da lui, affinché ricevessero una particolare rivelazione della Sua persona o della Sua volontà.

Rispondi a ogni domanda leggendo e trovando le risposte nei versetti.

1. Perché è stata necessaria la rivelazione di Dio?

a) 1 Timoteo 6:16


b) Efesini 2:1-5


c) Isaia 55:9


2. Qual è lo scopo della rivelazione di Dio. 

a) Amos 3:7; Genesi 6:13-22; Deuteronomio 4:13-15

        
b) Esodo 6:3


c) Isaia 43:7; Romani 11:36; 1 Corinzi 10:31



3. Come si rivela Dio?

Rivelazione generale
a) Salmo 19:1-6; Romani 1:18-21


b) Genesi 1:27


c) Daniele 2:21; Matteo 5:45; Atti 14:15-17


d) Romani 2:14-15


Rivelazione speciale
a) Giovanni 1:18; 5:36-37


b) 2 Timoteo 3:16-17; 2 Pietro 1:21


4.  Perché è stata necessaria scrivere la rivelazione speciale, la Bibbia?
a) Deuteronomio 31:26; Matteo 5:17-18.


b) Esodo 17:14; Malachia 3:16; Romani 15:4; 1 Corinzi 10:11


c) Geremia 36:1-25


d) Luca 16:29



Applicazione
1. Quali sono i motivi per ringraziare Dio?



2. Quali implicazioni pratiche abbiamo riguardo la rivelazione di Dio? 



Bibliografia.

Benjamin B.Warfield, Rivelazione e Ispirazione, edizione Alfa & Omega, Caltanisetta, 2001.

David Horton, The Portable Seminary, Database,  WORDsearch Corp., 2009.

D.Guthrie e J.A. Motyer,  Commentario Biblico, vol.1, edizione Voce della Bibbia, Modena,1973.

Elwell, W. A., & Beitzel, B. J., Baker Encyclopedia of the Bible, Book House Baker, Grand Rapids, Michigan, 1988.

Enns, P. P. (1989). The Moody handbook of theology. Chicago, IL: Moody Press.

Geisler, N. L., & Nix, W. E.  A general introduction to the Bible, Moody Press Chicago, 1996, c1986.

Giorgio Girardet, in Dizionario Biblico a cura di Giovanni Miegge, edizione Claudiana, Torino, 1992.

John Blanchard, Complete Gathered Gold, Evangelical Press,   WORDsearch, 2006.

Renè Pache,  L’ispirazione e l’autorità della Bibbia, edizione Unione Cristiana Edizioni Bibliche, Roma,1978.

Ryrie, C. C., A survey of Bible doctrine. Chicago: Moody Press. 1995, c 1972.

Wood, D. R. W., & Marshall, I. H., New Bible dictionary (3rd ed.). InterVarsity Press, Leicester, England; Downers Grove, 1996.

Post più popolari