giovedì 17 dicembre 2015

Giovanni 15:1,5: Gesù è la vera vite.

Giovanni 15:1,5: Gesù è la vera vite.
“Io sono la vera vite e il Padre mio è il vignaiuolo….Io sono la vite, voi siete i tralci. Colui che dimora in me e nel quale io dimoro, porta molto frutto; perché senza di me non potete far nulla”.

Gesù è la vera vite che porta frutto. 
"Vera" (alēthinē) indica ciò che “è autentico”, “reale”, “ genuino” e quindi “affidabile”, “degno di fiducia”. Nell’Antico Testamento vediamo che Israele è rappresentato come una vite (Salmo 80:8-19; Isaia 5:1-8; Geremia 2:21; 6:8-9; Ezechiele 15:1-8; 17:6-8; 19:10-14; Osea 10:1-2), come una vigna piantata dal Signore, dalla quale Egli si aspettava il frutto, invece ha fallito (Salmo 80:8-19; Isaia 5:1-8; Geremia 2:21).
Ora in contrasto con il fallimento della vite del popolo di Israele per la mancanza di buoni frutti, Gesù afferma: “Io sono la vera vite”, cioè colui che porta i buoni frutti. Gesù non dice che la Chiesa è la vite, ma che egli è stesso è la vite e i discepoli (tutti i credenti) sono i tralci!

Un ramo separato dalla vite non potrà mai essere vivo e portare frutto! Così anche il credente è vivo perché è unito a Cristo e porta frutto perché dimora in Cristo, è in comunione con Cristo, ed è chiamato a dimorare in Cristo e Lui dimorerà in noi (v.4). Nessun ramo ha la vita in se stesso e porta frutto se non è completamente dipendente alla vite! Gesù dice: "Senza di me non potete far nulla". 
Gesù è la chiave per portare frutto nella vita cristiana, Lui è la vita, la forza! La Sua potenza diventa la nostra in virtù del fatto che siamo in comunione con lui, che dimoriamo in lui e lui in noi! Il frutto nella vita cristiana, perciò non è il risultato di conseguimento umano, ma dalla posizione e della comunione in e con Cristo!
Il frutto nella vita cristiana non è una tecnica, o una disciplina, ma un rapporto in cui permetti a Gesù Cristo di stabilirsi nel tuo cuore e gli permetti di vivere in te quella vita che non riusciresti mai di vivere da solo!  In questo senso non saremo più noi a vivere, ma Cristo vivrà in noi (Galati 2:20).
La vita cristiana non è ciò che noi possiamo fare per Gesù, ma quello che Gesù può fare in noi! Gesù è la totale sufficienza per vivere la vita cristiana in modo vittorioso! È la nostra vita, energia, forza, potenza che porta gloria a Dio! (v.8); altrimenti sarà solo formalismo, attivismo, un’imitazione del vero cristianesimo senza vita, morto! (Apocalisse 2:1).
Se stai attraversando un periodo di aridità spirituale, per i tuoi fallimenti ricorda che Gesù è sufficiente per la tua vita cristiana!! Arrenditi completamente a Cristo! 
Non contare sulle tue forze! Tanto più ti riconosci debole, tanto più Cristo può operare in te e attraverso di te, al contrario se ci sentiamo forti, intelligenti egli non opera in noi! (2 Corinzi 12:7-10).