Passa ai contenuti principali

Introduzione alla Bibbia: Necessità

Introduzione alla Bibbia
Necessità
La Bibbia è ancora attuale oggi?
La Bibbia oggi è attuale perché è la Parola di Dio e come tale non passerà mai come dice Gesù: “Il cielo e la terra passeranno, ma le mie parole non passeranno” (Matteo 24:35). Ancora nel Salmo 119:89 troviamo scritto: “Per sempre, SIGNORE, la tua parola è stabile nei cieli”. Infine 1 Pietro 1:24-25 dice: “Infatti, ‘ogni carne è come l'erba, e ogni sua gloria come il fiore dell'erba. L'erba diventa secca e il fiore cade; ma la parola del Signore rimane in eterno’. E questa è la parola che vi è stata annunziata”.
Secondo questi versetti la Bibbia è attuale e non passa mai di moda, è importante per l’uomo e il mondo moderno. La Bibbia è l’unica fonte obiettiva della rivelazione che Dio ci ha dato su Se stesso e sul Suo piano per l’umanità. 
La Bibbia fa conoscere Dio e la sua volontà, il Suo piano di salvezza per l’uomo attraverso il sacrificio di Suo Figlio, Gesù Cristo, sulla croce e ci aiuta a maturare spiritualmente.
La Parola di Dio non passerà mai di moda, né verrà soppiantata o migliorata. Cambiano le culture, cambiano le leggi, le generazioni vanno e vengono, ma la Parola di Dio è attuale oggi così come lo era quando fu scritta per la prima volta. 

La Bibbia è attuale perché risponde alle domande esistenziali (Da dove veniamo? Chi siamo? Dove andiamo? Cosa ci sarà dopo la morte?), dice tanto sullo stress, sulla depressione, sul matrimonio, sul divorzio, ci dice molto sulla famiglia stabile, sul giusto modo di vivere il sesso, sulle responsabilità dei dipendenti, sulla giustizia sociale, sull’integrità negli affari, sulla gestione delle finanze personali. Ci dice molto sull’ emozioni dannose come l’ansia, la paura, il dubbio, la colpa, l’ira, e ancora sull’invidia, sulla gelosia. Inoltre la Bibbia è attuale perché condanna la superbia, l’arroganza, l’immoralità, l’oscenità, la disonestà, l’egoismo, peccati che sono di grande attualità.
La Bibbia è attuale perché ci fornisce un quadro realistico dell’umanità, ci parla delle debolezze, dei fallimenti e delle azioni esemplari degli uomini, ed ancora tratta questioni come la violenza, la guerra e i disastri naturali. Ci aiuta a capire e stabilisce i principi legati alle questioni etiche di oggi come l’aborto, l’eutanasia, l’omosessualità, la clonazione, ecc.
La Bibbia parla di come gestire la povertà, la malattia, i traumi, ci indica la via per l’amore, per la fedeltà, per la pazienza, per la bontà, per la pace, per l’autocontrollo. Ci dice molto su come relazionare con Dio e il prossimo. Nessun libro è paragonabile alla Bibbia per la sua attualità ci parla di realtà terrene e metafisiche. 
La Bibbia non è né antica e né moderna è eterna! Non passerà mai di moda!
Non possiamo piacere a Dio senza sapere come relazionare con Lui e questo è rivelato nella Bibbia.
Pertanto è importante che regolarmente i cristiani facciano attenzione alla lettura, alla meditazione, allo studio e alla memorizzazione della Bibbia.
Dunque la Bibbia è necessaria.

Rispondi a ogni domanda leggendo e trovando le risposte nei versetti.
1. Com’è la Bibbia? Ebrei 4:12


2. Che cosa c’indica la Bibbia?
a) Giovanni 1:29; 5:39, 46; 1 Timoteo 2:4-5; Ebrei 10:10-14. 


b) Isaia 53:6; Giovanni 14:6; Efesini 2:1-10; Romani 3:10-11; 5:8; 6:23; 10:9-13; 2 Timoteo 3:14-15.


c) 1 Corinzi 1:21; Efesini 5:25-27; 1 Pietro 1:23-25
3. Che cosa è la Bibbia per la nostra anima?
a) Deuteronomio 8:3; Matteo 4:4


b) 1 Pietro 2:1-3


4. Per che cosa è utile la Bibbia? 
a) Giacomo 1:18; 1 Pietro 1:23


b) Romani 10:17


c) Romani 15:4


d) Giovanni 8:32; 17:17


e) 1 Pietro 2:1-2


f) 2 Timoteo 3:16-17



g) 1 Corinzi 10:6-13


h) Giosuè 1:8; Salmo 1:1-6. 


i) Salmo 119:9-11 


l) Salmo 119:99


m) Matteo 7:24-27. 



Applicazione
1. Come dimostri nella tua vita che la Bibbia è necessaria?


2. Come puoi aiutare gli altri a far capire che la Bibbia è necessaria nella sua vita?



Bibliografia

Geisler, N. L., & Brooks, R. M. (1990). When skeptics ask. Wheaton, Ill.: Victor Books.

James R. Estep jr., Michael J. Anthony, Gregg R. Allison, A Heology for christian education, B & H Publishing Group, Nashville, Tennesse, 2008.

John Blanchard, Complete Gathered Gold, Evangelical Press,  WORDsearch, 2006.

John Blanchard, Perché credere alla Bibbia?, Passaggio, Virgilio Mantova, 2005.

Josh McDowell, Nuove Evidenze che richiedono un verdetto, Lago Patria, Napoli, 2004.

René Pache, L’ispirazione e l’autorità della Bibbia, edizione Unione Cristiana Edizioni Bibliche, Roma, 1978.

Wayne Grudem, Teologia Sistematica, Introduzione alle principali dottrine della Bibbia, Edizioni GBU, Roma, 2014.

Werner Gitt, Interrogativi di sempre, Casa Biblica editrice, Vicenza, 1991.

http://www.gotquestions.org

Post popolari in questo blog

La pagliuzza e la trave (Matteo 7:3-5).

La pagliuzza e la trave (Matteo 7:3-5). “Perché guardi la pagliuzza che è nell'occhio di tuo fratello, mentre non scorgi la trave che è nell'occhio tuo?  O, come potrai tu dire a tuo fratello: "Lascia che io ti tolga dall'occhio la pagliuzza", mentre la trave è nell'occhio tuo?  Ipocrita, togli prima dal tuo occhio la trave, e allora ci vedrai bene per trarre la pagliuzza dall'occhio di tuo fratello”. Verso la fine del 1800 l’astronomo più illustre del mondo, Sir Percival Lowell, era certo c'erano che vi erano canali su Marte. Con il suo telescopio gigante in Arizona, osservava Marte, e vedeva dei canali. Egli era convinto che questi fossero la prova di vita intelligente sul pianeta rosso, forse una razza più antica, ma più saggia di umanità. Le sue osservazioni avevano guadagnato ampia accettazione e nessuno osava contraddirlo. Da quel momento le sonde spaziali hanno orbitato Marte e sono sbarcate sulla sua superficie. L'intero pianeta è stato ma…

Luca 9:62: Seguire Gesù è impegno e concentrazione.

Luca 9:62: Seguire Gesù è impegno e concentrazione. "Ma Gesù gli disse: 'Nessuno che abbia messo la mano all'aratro e poi volga lo sguardo indietro, è adatto per il regno di Dio'". 
Gesù ha pronunciato queste parole per mettere in guardia una persona, che aveva interesse a seguirlo, ma che voleva andare a salutare prima i suoi familiari. Gesù mette in chiaro che nel regno di Dio non c’è posto per chi guarda indietro, ma è chiamato a guardare a quello che sta facendo. Se il contadino vuole tracciare un solco dritto e fare così un lavoro buono e completo, non può permettersi di guardare indietro, deve essere concentrato nel solco che sta facendo e guardare avanti senza distrazioni se non vuole fare mezzo lavoro. Chi arava e guardava indietro lasciava un solco a zig zag e una parte del terreno non arato!

Galati 4:19: Cristo formato in voi!

Galati 4:19: Cristo formato in voi! “Figli miei, per i quali sono di nuovo in doglie, finché Cristo sia formato in voi”.
Molte persone che si dicono cristiane, la loro crescita spirituale può essere paragonata a stare seduti su un cavallo a dondolo che non va da nessuna parte: si muove, ma non fa passi avanti! Paolo soffriva per la condizione spirituale dei cristiani della Galazia, come una donna in doglie. La sua sofferenza era che Cristo non era ancora formato in loro. Il verbo “sia formato”, era una parola che si riferiva al processo mediante il quale l’embrione di un bambino si sviluppa nell'utero della madre. “Cristo sia formato in voi” indica che Gesù deve crescere in un vero cristiano, e questo si riferisce al carattere di Gesù Cristo (cfr. 2 Corinzi 3:18; Efesini 4:21-24; Colossei 3:9-11).