lunedì 1 aprile 2013

Perché dovremmo leggere e studiare la Bibbia?


Perché dovremmo leggere e studiare la Bibbia?
1) Il primo motivo è semplicemente perché è la Parola di Dio affidabile e autentica! (2 Timoteo 3:16; 2 Pietro 1:20-21).
Dio vuole che noi la leggiamo e la studiamo (Giosuè 1:7-8; Salmi 1:1-6).
Dio come Creatore e Signore va ubbidito, perciò noi dobbiamo leggere e studiare la Bibbia perché questa è la Sua volontà. In questo modo lo conosceremo e conosceremo anche la Sua perfetta volontà su cosa credere e su come comportarci!

2) Il secondo motivo è perché la Bibbia ci indica la via della salvezza.
La Bibbia, benché sia formata da 66 libri, scritta da quaranta persone diverse, in un arco di tempo di 1500 anni, è essenzialmente un libro unitario. Infatti dall’inizio alla fine è possibile seguire un filo conduttore: il piano di salvezza realizzato nella persona di Gesù (Giov.1:29; 5:39, 46; 1 Tim.2:4-5; Ebr.10:10-14). 
Tutta la Bibbia è la narrazione graduale del piano di salvezza di Dio, possiamo dire che: nell’Antico Testamento la salvezza è preparata, nei Vangeli la salvezza è operata, negli Atti la salvezza è propagata, nell’Epistole la salvezza è spiegata, nell’Apocalisse la salvezza è compiuta.  La Bibbia ci dice dunque, come si va davvero in cielo (Giov. 14:6; Ef. 2:1-10; Is. 53:6; Rom.3:10-11; 5:8; 6:23; 10:9-13).
2 Timoteo 3:14-15: "Tu, invece, persevera nelle cose che hai imparate e di cui hai acquistato la certezza, sapendo da chi le hai imparate, e che fin da bambino hai avuto conoscenza delle Sacre Scritture, le quali possono darti la sapienza che conduce alla salvezza  mediante la fede in Cristo Gesù".


3) La Bibbia è lo strumento di Dio per salvarci.
Dio usa le Scritture per farci conoscere il piano di salvezza, ma anche  per salvarci! Le Sacre Scritture ci fanno conoscere la buona notizia di Gesù della Sua salvezza, ma Dio ci salva anche tramite le Scritture. 
1 Cor.1:21: "Poiché il mondo non ha conosciuto Dio mediante la  propria sapienza, è piaciuto a Dio, nella sua sapienza, di salvare i credenti con la pazzia della predicazione". 
Ef. 5:25:-27:  "Mariti, amate le vostre mogli, come anche Cristo ha amato la chiesa e ha dato sé stesso per lei, per santificarla dopo averla purificata lavandola con  l'acqua della parola, per farla comparire davanti a sé, gloriosa, senza macchia,  senza ruga o  altri  simili difetti, ma santa e irreprensibile". 
1 Pie.1:23-25: "perché siete stati rigenerati non da seme corruttibile, ma incorruttibile, cioè mediante la parola vivente e permanente di Dio. Infatti, 'ogni carne è come l'erba, e ogni sua gloria come il fiore dell'erba. L'erba diventa secca e il fiore cade; ma la parola del Signore rimane in eterno'. E questa   è la parola della Buona Notizia che vi è stata annunziata". 

4) In quarto luogo la Bibbia risponde alle domande esistenziali dell’uomo.
Ci sono così tante domande poste dai filosofi e dalla gente a cui Dio  da una risposta nella Bibbia: qual è lo scopo della vita? Da dove veniamo? C’è vita dopo la morte? Che cosa succede dopo la morte? Come si va in cielo? Perché il mondo è pieno di male? Perché lotto per fare il bene? Oltre a queste "grandi" domande, essa ci dà moltissimi consigli pratici in aree del tipo matrimoniale, nei rapporti interpersonali, come figli, come genitori, nell’ambito del lavoro, nell’ambito del carattere, come essere libero dai vizi, come possiamo affrontare le circostanze di ogni genere e tante altri temi, davvero straordinario! La Bibbia è attuale perché parla e risponde ai bisogni più profondi dell’uomo,ecco perché va letta e studiata.

5) In quinto luogo la Bibbia è il cibo per la nostra anima.
La Parola di Dio ci mantiene in vita e ci fa crescere spiritualmente! Gesù riportando le parole di Mosè rispose al diavolo Matt.4:4:  "Ma egli rispose: 'Sta scritto: -Non di pane soltanto vivrà l'uomo, ma di ogni parola che proviene dalla bocca di Dio'-".
Come il cibo materiale è importante per la vita del corpo così il cibo spirituale della Bibbia è importante per  la vita dell’anima. La Parola di Dio conserva la nostra speranza quanto attorno a noi sarà tutto buio. (Rom.15:4. Sal. 112:7; Abac. 3:17-19). La Parola di Dio ci fa crescere spiritualmente come uomini e donne di Dio e ci equipaggerà a servire Dio in modo efficace! 
“Mentre altri libri informano, e pochi altri riformano, questo Libro  trasforma”. A. T. Pierson 
1 Pie.2:1-3: "Sbarazzandovi di ogni cattiveria, di ogni frode, dell'ipocrisia, delle invidie e di ogni maldicenza, come bambini appena nati, desiderate il puro latte spirituale, perché con esso cresciate per la salvezza, se davvero avete gustato che il Signore è buono".
2 Tim.3:16-17: "Ogni Scrittura è ispirata da Dio e utile a insegnare, a riprendere, a correggere, a educare alla giustizia, perché l'uomo di Dio sia completo e ben preparato per ogni  opera buona". 
La Parola di Dio ci insegna come comportarci  e ci fa capire come non comportarci (1 Cor.10:6-13); ci darà prosperità spirituale (Gios.1:8; Sal.1:1-6; Giac.1:25). 
Ci aiuterà a vedere il peccato nella nostra vita e a sbarazzarcene (Sal.119:9-11); ci renderà più saggi  (Salmi 32:8; 119:99; Proverbi 1:6), c’impedirà di sprecare gli anni della nostra vita in cose che non durano e non hanno importanza e quindi a rimanere in piedi nel giorno del giudizio (Matt. 7:24-27). 
La Bibbia è un libro che non è destinato alla semplice lettura. 
È un libro da studiare e da metter in pratica (Gios.1:8-10; Esdr.7:10; Giac.1:22-25).  Come paghiamo le conseguenza quando non osserviamo la legge di gravità così paghiamo le conseguenze quando ignoriamo gli insegnamenti biblici.

Bibliografia.

Geisler, N. L., & Brooks, R. M. (1990). When skeptics ask. Wheaton, Ill.: Victor Books.

Gotquestion?org, www.gotquestions.org

John Blanchard, Complete Gathered Gold, Evangelical Press,  WORDsearch, 2006.

Josh McDowell, Nuove Evidenze che richiedono un verdetto, Lago Patria, Napoli, 2004.

René Pache, L’ispirazione e l’autorità della Bibbia, edizione Unione Cristiana Edizioni Bibliche, Roma, 1978.